.
Annunci online

  giovanescribano [ Monitoraggio dalla redazione di Blog Tv ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


Ordine dei Giornalisti
La Repubblica
Settimanale per cui scrivo
Secondo settimanale per cui scrivo
L'Unità
Democratici di Sinistra
Ordine dei Giornalisti
Ordine dei Giornalisti
Il Manifesto
L'Espresso
U.S. Catanzaro
Liberazione
Marco Travaglio
Giordano Bruno Guerri
Costituzionalismo
Scienze della Comunicazione
Dagospia
Il Barbiere della Sera
Comincia l'Italia
Blob
Neapolis
Report
Radio Uno
Viral Video
Massimo Fini
Che tempo che fa
Sintesi Dialettica
Il Pendolo
The Blog Tv

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


27 settembre 2006

CASINI A BALLARO'



Ieri ho avuto il piacere di partecipare alla trasmissione di Ballarò (come pubblico ovviamente) .

L'episodio più suggestivo di tutta la serata è stato quando, durante il filmato del comizio di Silvio Berlusconi a Napoli, Pierferdi Casini, presente in studio e non inquadrato, rideva come un matto alle parole del leader Cdl, quando affermava "siamo in sorpasso, torneremo presto a nuove elezioni...".
Peccato che il pubblico a casa non l'abbia visto. Che tra i due non scorresse buon sangue era risaputo...ieri ne ho avuto una clamorosa conferma.

P.s. Fassino non mi è piaciuto affatto. Debole la sua difesa sull'indulto, scontata (dopo le vicende Unipol) il suo no alle intercettazioni abusive ed alla pubblicazione pubblica di vicende private. Dal suo punto di vista ha ragione, ma nel complesso mi ha deluso. Sembrava di sentire Gasparri.
  




permalink | inviato da il 27/9/2006 alle 15:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

sfoglia     luglio        ottobre



"Lo scrittore è una spugna che assorbe la vita per risputarla sotto forma di idee..."



Vivi secondo il tuo desiderio, perchè non c'è nessun peccato salvo la stupidità"

        

"Questo è uno dei significati più esaltanti dell'idea libertaria, liberare le nostre domande, lasciar uscire le istanze che premono all'interno delle nostre cellule, senza voler trovare risposte indiscutibili"



      
"Fingi una virtù, se non ne hai".  William Shakespeare.



Preferiamo farci "massa" per non incontrare la nostra individualità. E nel fare ciò non ci accorgiamo che rispondiamo perfettamente alle aspettative del Potere che ci vuole appunto massa indistinta da poter manovrare a suo piacimento su un tappeto di contanti



"E' la stampa bello mio...e tu non puoi farci proprio niente!"  



"Canterò le mie canzoni per la strada,
ed affronterò la vita a muso duro,
un guerriero senza patria e senza spada,
con un piede nel passato
e lo sguardo dritto e aperto sul futuro"



"Il gusto di liberarsi, finalmente,
da ogni schiavitù di certezze,
dogmi, idee a priori,
non solo nella testa.
anche nella propria vita.
Il riconoscimento della complessità,
la volontà di ricerca,
sempre e comunque"



"La vita andrebbe vissuta all'insegna di un continuo elogio della libertà.
Una libertà che è bello immaginare
al di fuori della morale,
al di fuori della tradizione e della schiavitù
dei pregiudizi sociali e civili.
Senza preti e senza padroni,
senza frontiere e senza limiti"